LUSSO: LA FIERA DELLE VANITÀ

Si dice che il mondo è bello perché è vario, e così è anche la moda. Ce n’è per tutti i gusti, che siano belli o siano brutti. Gli stilisti creano ma hanno un occhio sempre rivolto al business. E siccome si sa che pecunia non olet, capita spesso che quello che viene venduto come lusso sia soltanto costoso ma very cheap.

Raffinatezza, eleganza, stile: tre parole che, parlando di look, non sempre (anzi quasi mai) sono in qualche modo correlate al prezzo segnato sull’etichetta di un capo d’abbigliamento o di un accessorio. Se non è tutto oro quel che luccica, posso per certo affermare che non è tutto lusso ciò che costa tanto. O meglio, è pur sempre lusso ma sfocia nella pura ostentazione.Come diceva Coco Chanel “Alcune persone pensano che il lusso sia l’opposto della povertà. Non lo è. È l’opposto della volgarità.”

Read More…

FASHION INTERVIEW : MAURIZIO PURIFICATO PER ANTONIA BOUTIQUE

Siamo nella boutique di Antonia presso “Brera District” in via Cusani e ho il piacere di intervistare Maurizio Purificato , proprietario da ben 14 anni della storica boutique milanese, dove il lusso il design sono di casa … ma com’è nata Antonia?

 

Antonia nasce 15 anni fa , in una piccola boutique qui in Brera, un quartiere che Antonia ha sempre amato. Trovo che sia uno dei quartieri più interessanti della città perché riesci a fare shopping, a fare la spesa, oltre ai negozi di moda oltre al fashion puoi trovare un po’ di tutto. Si innamora di questo quartiere, apre un piccolo negozio, fino a quando nel 99 ci incontriamo e decidiamo di fare le cose più in grande e così abbiamo aperto la prima boutique accessori, sempre in via Cusani. Dopo un paio di anni abbiamo aperto accanto la boutique di abbigliamento e da lì è un po’ partito l’Antonia pensiero l’Antonia brand. Dopo qualche anno abbiamo aperto anche il negozio da uomo, perché un multi-brand non può avere un’offerta limitata soltanto alla donna, anche perché l’uomo in alcuni momenti è anche più interessante della donna e anche più divertente. Questo ha completato un po’ quello che era il nostro percorso fino a quando due anni fa abbiamo trovato questa location, che era proprio difronte ai nostri storici negozi e abbiamo deciso di spostarci, di ingrandirci ed unire, dopo tanti anni, l’uomo la donna e gli accessori.La location è perfetta per il nostro modo di esporre la merce e per il nostro modo di fare il visual. E’ stata ristrutturata completamente da Vincenzo de Cortiis. Il palazzo è un palazzo storico milanese , Palazzo Cagnola, in cui abitava il maresciallo austriaco Radetzky, quindi c’è tutta una storia dietro molto interessante.Aver aperto la location qui ci riempie di gioia e ci permette finalmente dopo diversi anni di esprimerci un po’ per quello che sappiamo fare.

 Per quanto riguarda i brand di Antonia quali sono i vostri orientamenti per la ricerca?

Facciamo molta ricerca sul web. Rispetto a prima sta cambiando un po’ il modo di fare ricerca perchè il web comunque ti da informazioni in qualsiasi campo, sugli emergenti, sugli stilisti stranieri è molto più semplice e più veloce. Viaggiamo molto . Per l’uomo sicuramente guardiamo molto il Giappone perchè un riferimento a 360 gradi. Per quanto riguarda la donna in questo momento, quasi tutti i brand emergenti che prendiamo o brand noti, che secondo noi sono tornati in auge, in questo momento li compriamo a Parigi.

Read More…

LE SAC 11 – EMPORIO ARMANI PER ANTONIA BOUTIQUE

Reduce dalla mia prima video-intervista fatta da Antonia (condividerò con voi il prima possibile ciò che è stato!) vi presento LEI. Una borsa che solo a guardarla te ne innamori, anche se non sei una fashion vitamin (victim) , anche se non sai l’abc della moda, non puoi, e ripeto , NON PUOI , rimane incantata da cotanta armonia. Un’opera d’arte credetemi. Perfetta nelle sue linee, morbida , made in Italy , edizione limitata , numerata, che quasi dispiace indossarla pur di non rovinarla. E’ lei, “Le Sac 11” ,creata da Re Giorgio,in alias Giorgio Armani, in ESCLUSIVA per la storica boutique milanese Antonia.

Read More…

Monte-carlo #fashionweek

Monte-Carlo

Tutto un luccichio…dalle vetrine super glam delle griffe più importanti del globo, agli yacht ormeggiati al porto, alle signore  che indossano gioielli degni da Red Carpet anche se le lancette dell’orologio segnano le 13.00  e persino l’asfalto (mi ricordo di aver percorso un tratto in cui l’asfalto sembrava tempestato di diamanti!!!)

Insomma un barluccichio continuo tra le viuzze della Città-stato del Principato di Monaco.

Macchinine (anch’esse tirate a lucido O – V – V – I – O  SIA MAI!!!) da cavalli non indifferenti che a confronto la mia ginetta ( nonché la mia macchina) sembra quella dei Flintstones…

Di cavalli , quelli veri, che “riposavano” nelle scuderie attrezzate in occasione del LGCT (Longines Global Champions Tour) di Monaco dove è comparsa anche la nostra bella Charlotte Casiraghi.

Ma arriviamo alla nostra mission, si la NOSTRA! Ero con la nostra bella Elisa.

Eccoci  qui  a Monte-Carlo vestite di bianco candido ,ricami preziosi e tessuti che avvolgevano con eleganza le nostre silhouette (nel prossimo post vi mostrerò lo splendido outfit) temperatura ideale e brezza tra i capelli…

Place du Casinò,  che con la sua imponente struttura, capolavoro del celebre architetto Charles Garnier costruito nel 1863, domina la piazza.

Si può già respirare aria parisienne con la replica fedele in miniatura del Palazzo dell’Opera di Parigi con la Salle Garnier, teatro all’italiana rivestito di rosso e d’oro.

Intorno alla Place du Casino potete ammirare anche le famose vetrine del Cercle d’Or, il famosissimo Hotel de Paris, oppure (altrettanto famoso) caffè de Paris … 

Beh dopo queste piccole reminiscenze di storia-dell’arte e qualche guida da trip-advisor ecco la nostra mission fashion week di Monaco con lo stilista Sergei Grinko.

Collezione ispirati alla natura dove piranha a raggi X spuntavano da sete , legni naturali delimitavano tasche 3d o seguivano tagli asimmetrici dall’ allure seventies.

La collezione RESORT PRE SS15 , “Syntetic nature”richiama al concetto di ricostruzione artificiale dei modelli floreali e faunistici naturali con accostamento di pellami a plastiche e a legno naturale.


Monte-Carlo

All a twinkle in the windows … super glam of the most important brands of the globe, the yachts moored in the harbor, to the ladies who wear jewelry Red Carpet worthy even if the clock mark the 13.00 and even the asphalt (I remember along a stretch in which the asphalt seemed studded with diamonds!)

In short, a continuous glitter through the narrow streets of the city-state of Monaco.

Cars (which are also highly polished, of course EVER!) By horses that are not indifferent to compare my ginetta (well, my car) it seems that the Flintstones …

Horse, the real ones, who “rested” in the stables equipped at the LGCT (Longines Global Champions Tour) in Monaco where appearance is also our beautiful Charlotte Casiraghi.

But we get to our mission, it is OURS! I was with our beautiful Elisa.

Here we are in Monte-Carlo, dressed in pure white, precious embroideries and fabrics wrapped with our elegant silhouette (in the next post I will show you the wonderful outfits) ideal temperature and breeze through our hair …

Place du Casino, which, with its imposing structure, a masterpiece by famous architect Charles Garnier, built in 1863, dominates the square.

You may already breathe air parisienne with the true replica in miniature of the Paris Opera House with the Salle Garnier, an Italian theater decorated in red and gold.

Around the Place du Casino, you can also admire the famous windows of the Cercle d’Or, the famous Hotel de Paris, or (equally famous) cafe de Paris …

Well after these little reminiscences of art and history-some guidance from trip-advisor here’s our mission fashion week in Monaco with the designer Sergei Grinko.

Collection inspired by nature where piranha X-ray sticking out from silks, natural woods bordered pockets 3d or asymmetrical cuts followed by ‘allure seventies.

The collection RESORT PRE SS15, “Synthetic Nature” refers to the concept of artificial reconstruction of floral and faunal natural leather with a combination of plastic and natural wood.

Baci Nayla C

senza-titolo-1