COSMOPROF : LE REGOLE BASE PER NON SEMBRARE DELLE SPAESATE

  • Italiano

Vi dico subito che la mia visita al Cosmoprof è stata la prima in assoluto, infatti quest’anno, per i suoi 50 anni ho messo piede in uno degli eventi internazionali più importanti nel settore della bellezza professionale. E non poteva cerco peccare di hashtag ufficiale #cosmoprof50. Appunto.Eventi , talk show , esposizioni che neanche il paese dei balocchi! Ma iniziamo da…

Se avete in programma di andare al Cosmoprof una delle regole base è COMODITA’ non vorrete mica aggirarvi per ore ed ore con tacco 12 vero? I casi sono due o siete delle mitiche-disumane o siete pazze! Seconda regola base (vi do due opzioni) : potete optare per la donna con borsetta con l’unico scopo di essere la visitatrice incallita, oppure, donna con borsa e trolley versione turista per caso. Io ho optato per la seconda!

Cosmoprof come arrivarci e come sopravvivere…

Arrivata a Bologna , dopo un ‘ ora di viaggio con Italo amico, il problema imminente era? Dove vado e con cosa esattamente? Non curante della mail ricevuta dall’ufficio stampa, con tutti i dettagli,  mi sono buttata nella fila per il taxi. Ecco, qui dovete sapere che ci sono due file quando c’è l’evento di Cosmoprof , una dedicata ai taxi classici ed una alla corsa esclusiva per la fiera. Nel secondo caso i taxi vengono riempiti , quindi potreste ritrovarvi con persone che non conoscete ma che hanno la stessa destinazione, e al costo di Euro 3,50 arriverete in uno degli ingressi della fiera.

Cosmoprof : siete arrivati ed ora?

Ho preso il taxi della condivisione…E dopo aver ascoltato il tassista lamentarsi dei vigili , a suo parere poco presenti , e aver rispolverato storie architettoniche sulla città di Bologna e i suoi portici, eccomi arrivata. Per l’ingresso , se non volete perdere minuti preziosi ,vi converrà acquistare il biglietto online, risparmierete pure! Quindi con il biglietto stampato sarete nel mondo “beauty balocchi”.

Oltre alla volontà spasmodica di vedere tutto (ma proprio tutto!) per non perdere le ultimissime novità di bellezza di brand di tutto il mondo , una delle altre necessità imminenti sarà : trovare una cartina per geolocalizzarvi se il vostro senso dell’orientamento non è il vostro forte. Una volta capito i settori dei padiglioni non resta che andare!

Sia chiaro, che in un giorno non riuscirete a vedere granché.La mia conclusione infatti è che se andrò ancora mi converrà fare almeno due giorni…Al prossimo Cosmoprof stories!

La mia esperienza al Cosmoprof…

Prima tappa, quasi casuale, sono stata attratta dal beauty bar. Sarà stato il profumo che mi ha condotta allo stand?Delizioso! L’azienda si chiama La cremeria

Ho avuto il piacere di conoscere la filosofia green di Ricerca Group e la loro storia , il loro shampoo a base di olio di fico d’india è ottimo!

Cigila super wow e artistiche da Paperself

Cosmoprof 2017 – Paperself

E per rimanere in tema ciglia ho conosciuto Integra un’azienda che ha sieri che aiutano a rigenerare ed infoltire le ciglia e sopracciglia

Cosmoprof 2017 – Integra RapidLash

Con Bioline Jatò alla scoperta della novità della linea viso De-Ox C evolution e della linea corpo Body Concept

Un pò di brasil da Tutanat e la loro linea haircare con la mia collega Aury

Da EndoSphère e le sue sfere trattamento contro la cellulite, ristagno linfatico, rassodamento…

Le salviette struccanti che si attivano con l’acqua le conoscete? Sono di CottonPlus Solution 2 in 1

 

 

 

 

 

You May Also Like

Rispondi